,

Tra uomo e donna: questione di “buon vicinato”

Sento sempre più spesso parlare della barbarie che certi uomini (se così vogliamo chiamarli, solo per comodità di scrittura e identificazione di genere…) affliggono alle donne, sconfinando financo nel cosiddetto femminicidio: atto estremo, folle, di dichiarata inferiorità e debolezza, macchiata da crudele perversione e incapacità di accettare il cambiamento…

Uomini questi che meriterebbero pene certamente più severe di quanto poi ne vengano irrogate.

Se grandi penne hanno scritto di tutto e di più sull’argomento, noto con Continua la lettura